Nell’epoca dei “falsi nueve”, di Messi e di Cristiano Ronaldo, Sportspoiler ha voluto rispolverare i nomi dei migliori attaccanti d’area di rigore nati negli anni ’70 : giocatori con un fiuto per il gol fuori dall’ordinario. Ecco la nostra top 11 ‘Il goal nel sangue’.

11-Alan Shearer (1970)

Apriamo con l’ex macchina da gol di Southampton , Blackburn e Newcastle. E’ semplicemente il miglior marcatore della storia della Premier League con 260 gol in 441 presenze ; considerato come uno degli attaccanti più forti della storia del calcio inglese , nella sua carriera ha vinto un titolo storico di campione d’Inghilterra con la maglia del Blackburn (stagione 1994-1995) . Era soprannominato dai suoi tifosi “Always scoring”per la sua capacità di segnare in qualsiasi campo ed in tutti i modi possibili. L’ultimo posto in questa classifica è dovuto alle poche presenze in Champions League ed ai pochi trofei vinti. NUMERO 9.

c8316e8ffac4ff46fbf2fbe3cabfde9f.jpg

Il gol nel sangue: Shearer

10- Filippo Inzaghi (1973)

Noto come “Re d’Europa” e “Super Pippo”, l’ex attaccante di Milan e Juventus occupa il decimo posto di questa speciale classifica. Giocatore non straordinariamente dotato dal punto di vista tecnico ma capace di sapersi posizionare sempre nel punto giusto al momento opportuno. Il suo fiuto per il gol e la sua scaltrezza lo hanno reso uno degli attaccanti più prolifici degli ultimi decenni. 300 presenze e 126 gol con la maglia del Milan, 69 gol in 112 presenze nelle competizioni europee e 288 gol con le squadre di Club. Conta nel Palmàres 2 Champions League ed una Coppa del Mondo. RAPACE.

 

201301111249014FilippoInzaghiHairstyles

Il gol nel sangue: Inzaghi

9- David Trezeguet (1977)

Soprannominato Cobra, Trezegol e Re David, il numero 17 più famoso della storia della Juventus è sempre stato considerato uno dei cecchini più infallibili del Mondo . Miglior marcatore straniero della storia della Juve con 171 gol in 320 partite ha conquistato una Coppa del Mondo ed un Campionato Europeo con la maglia della nazionale francese con cui ha realizzato 34 gol in 71 presenze. Dotato forse del colpo di testa più pericoloso degli ultimi 20 anni e di una coordinazione senza eguali ha segnato 294 gol in 593 presenze con le squadre di club. CECCHINO INFALLIBILE.

trezeguet-esulta

8- Hernàn Crespo (1976)

“El Valdanito” occupa l’ottava posizione in questa classifica. Attaccante completo , forte tecnicamente, molto intelligente tatticamente e dotato di grande senso del gol. Ha vestito la maglie di Parma, Lazio, Milan , Inter e Chelsea segnando una valanga di gol ovunque. Capocannoniere della serie A nel 2000-2001 con 26 gol, ha realizzato 35 reti in 64 partite con la maglia della nazionale argentina, 273 in 605 apparizioni con le squadre di club. COMPLETO.

hernan_crespo_r_1640230i.jpg

7-Christian Vieri (1973)

Mancino, forte fisicamente e grande opportunista, viene considerato dalla critica come uno degli attaccanti italiani più forti della storia. Nel 1999 il suo trasferimento dalla Lazio all’Inter fece registare la cifra record di 90 miliardi (69 miliardi liquidi più il cartellino del Cholo Simeone); “Bobo Gol” ha vestito inoltre le maglie prestigiose di Juventus, Atletico Madrid e  Milan e soprattutto è stato titolare inamovibile della nazionale italiana per molti anni. Con la maglia azzurra ha siglato 23 gol in 49 partite,  236 reti in 475 match con le squadre di club. Attaccante capace di fare reparto da solo. BOMBER PURO.

maxresdefault

6-Ruud Van Nistelrooij (1976)

L’Olandese di Oss è considerato come uno dei giocatori più letali della storia del calcio; l’ex attaccante di Psv, Manchester United e Real Madrid ha una media gol in Champions League assolutamente surreale (60 gol in 81 presenze). 352 gol in 593 partite con le squadre di club è inoltre stato premiato per tre volte come miglior attaccante del campionato spagnolo, una volta come miglior attaccante e miglior giocatore della Champions. Due volte capocannoniere del campionato olandese, una volta miglior realizzatore della Premier League e della Liga, tre volte miglior marcatore della Champions league. I numeri parlano per lui.  KEEPERS NIGHTMARE.

ruud-van-nistelrooy-manchester-united_3330952

5-Didier Drogba (1978)

Entriamo nella Top Five con il giocatore ivoriano ex Marsiglia, Chelsea e Galatasaray. Attaccante fortissimo fisicamente, abile nel gioco aerero ed ottimo tiratore di calci di punizione. Con la maglia del Chelsea ha segnato 164 gol in 381 partite e ,soprattutto , ha portato i “Blues”alla conquista della prima storica Champions League grazie ad un suo gol di testa in finale. Con la squadra di Londra ha conquistato inoltre 4 campionati e 4 FA Cup segnando gol decisivi. MARZIANO.

Didier-Drogba-celebrates-after-he-scored-Chelseas-first-goal-against-Liverpool-in-the-Champions-League

4- Andriy Shevchenko (1976)

La quarta posizione è occupata dal vincitore del Pallone d’Oro 2006 Andriy Myjokajovic Shevchenko. L’ex attaccante di Dinamo Kiev , Milan e Chelsea è il prototipo di attaccante perfetto: rapido, tecnicamente dotato e capace di segnare anche dalla distanza ; con la casacca del Milan ha realizzato 175 reti in 322 presenze ed è inoltre il quinto miglior marcatore delle competizioni Uefa per Club con 67 gol. In carriera ha vinto una Coppa dei Campioni, uno Scudetto ed è stato per ben due volte capocannoniere del campionato italiano. E’ considerato come uno dei giocatori più forti della storia calcistica dell’Europa dell’est. IL RE DELL’EST.

sheva24

3-Raùl Gonzàlez Blanco (1977)

Mancino educatissmo, tecnicamente dotato e senso del gol sviluppatissimo , “El Angel de Madrid” è sempre stato considerato uno dei migliori attaccanti della sua generazione ed un esempio dentro e fuori dal campo. Capitano e leggenda della squadra più titolata d’Europa, l’ex capitano del Real Madrid ha siglato 323 reti con la maglia dei Blancos e 404 con le squadre di club. E’ il secondo miglior marcatore della storia della nazionale spagnola (44 gol) dietro a David Villa; nella sua carriera ha vinto tre Champions League (segnando in due finali) , due coppe Intercontinentali, sei campionati spagnoli e una Supercoppa europea. E’ inoltre il terzo miglior marcatore della storia della Champions League. EL GRAN CAPITAN.

Raul-Gonzalez.jpg

2-Thierry Henry (1977)

Medaglia d’argento per l’ex numero 14 di Arsenal e Barcellona. Thierry Daniel Henry ha vinto tutto quello che si poteva vincere da calciatore: campione del Mondo e d’Europa con la sua nazionale, vincitore della Champions League con i Blaugrana e due volte campione d’Inghilterra con la maglia dei Gunners. E’il miglior marcatore della storia della nazionale francese con 51 gol, primatista di reti con la maglia dell’Arsenal (228 gol in 337 partite). Attaccante velocissimo , devastante nell’uno contro uno e dotatissimo dal punto di vista tecnico. ELEGANZA AL POTERE.

 

henrt_12_682x400_1408976a.jpg

1-Ronaldo (1976)

La medaglia d’oro indiscussa della classifica di Sportspoiler va al giocatore che più di ogni altro ha cambiato il gioco del calcio. Luìs Nazario de Lima Ronaldo è unanimamente riconosciuto come uno dei giocatori più forti della storia di questo sport. Il fenomeno brasiliano ha vinto due Coppe del Mondo, per due volte è stato campione del Sudamerica , ha due Palloni d’Oro in bacheca ed ha ottenuto una serie infinita di titoli nazionali con le squadre di Club. L’ex attaccante di Barcellona, Inter , Real Madrid e Milan ha siglato 352 gol in 518 presenze con le squadre di club ed è stato l’icona del calcio per almeno un decennio. Con la nazionale brasiliana ha realizzato 68 gol in 92 presenze; nonostante i ripetuti infortuni ed una condizione atletica non sempre ottimale, il numero 9 più forte della storia del calcio ha continuato a macinare record su record. There’s only one Ronaldo. FENOMENO.

1998-ronaldo.jpg

 

Il goal nel sangue